Diventiamo amministratori con Webmin

19 11 2007

C’è questa voce in giro secondo la quale i sistemi Linux sono difficili da usare, contorti, obbligati all’uso del terminale. In realtà l’uso della riga di comando è una comodità in più, non un limite, ma è anche vero che l’utente deve poter essere pronto ad accogliere e sfruttare questa possibilità. Per questo, fino a qualche tempo, fa giudicavo immaturi per una diffusione globale i sistemi Linux: fin dal primo avvio eri obbligato ad editare qualcosa, qualche file di configurazione o a fare qualche installazione da sorgente. Direi che l’ultima Ubuntu ha fatto un passo enorme in questa direzione. Chiunque può cominciare ad usarla da subito senza alcuna difficoltà.

Ma allora dovremmo rinunciare ad amministrare in profondità la nostra linux-box, solo perché facciamo resistenza alla linea di comando? La risposta è no. Per fortuna quelli di Webmin ci danno una mano. Webmin è un potente strumento di amministrazione (nient’affatto nuovo, tra l’altro) semplicemente controllabile tramite interfaccia web. Lo scaricate qui, scegliendo il pacchetto per fa voi (deb per Ubuntu). Sul sito sono riportate le poche istruzioni necessarie all’installazione. Se usate Ubuntu farà tutto lui tramite il suo installatore grafico gdebi. Una volta terminata l’installazione sul vostro browser digitate

https://localhost:10000/

e verrete reindirizzati al login di webmin.screenshot-webmin_login.png

Inserite root come utente e la vostra password di root. In Ubuntu invece ( poiché usa sudo ), semplicemente il vostro utente e password abituali.

A questo punto siete dentro e potete fare ciò che volete.
Mettiamo il caso che vogliate avviare un server Samba per condividere i vostri files multimediali con il Mediacenter in salotto. Andate nella sezione dedicata a Samba e fate tutte le configurazioni del caso, con facilità e senza digitare una riga ( ovviamente le stesse configurazioni potreste farle da remoto; qui c’è la guida su come raggiungere il vostro computer se questo è dietro un firewall).

screenshot-webmin-samba.png

Un ultima cosa: ovviamente il modulo da amministrare deve essere installato. Se non avete installato il pacchetto Samba, per esempio, da Synaptic, webmin vi darà un messaggio d’errore.

Advertisements

Azioni

Information

One response

13 05 2008
Paolo

Concordo con te. Webmin è uno strumento potente che semplifica spesso la vita per chi non è un mago della console. Lo uso da poco ma mi trovo benissimo.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: