Terminale avanzato per Mac OS X

20 08 2011

Recentemente mi sono trovato ad usare spesso il terminale a causa di una serie di avventure con il mio router ed OpenWrt. Mi è quindi stato consigliato di provare un piccolo programma per Linux chiamato Terminator. In breve, il programma consente di eseguire molteplici terminali nella stessa finestra. La cosa potrebbe sembrare da poco ma è di un utilità spaventosa, specie quando si vuol leggere un log mentre si compie l’azione che genera tale log. Una volta provato, non ho potuto più farne a meno. Quindi ho ricercato se esisteva qualcosa di equivalente su Mac. La mia scelta è ricaduta su iTerm2, gratuito, con  le stesse funzionalità di terminator più qualche bonus così come ci si aspetta da un’applicazione per Mac OS. Si scarica da qui.

Annunci




xVideoServiceThief: scarichiamo video clip da più di 76 siti diversi

27 06 2010

Il nome dice tutto. Il software è un ladrone di video clip. Youtube, Vimeo, Video MySpace ed altri ( la lista arriva a 76 siti): se vedete un filmato che vorreste guardare con calma offline, potete scaricarlo con xVideoServiceThief. E’ disponibile per Windows, Mac e Linux. Converte le clip nei formati più diffusi in modo da facilitarne la fruizione qualsiasi sia il media da voi scelto. Completo di download manager per interrompere e riprendere lo scaricamento con comodità, di auto-aggiornamento appena il software è rinnovato e di funzionalità drag&drop. Si scarica da qui ed è gratis.





Antivirus per MAC – Symantec Endpoint Protection: installazione

27 06 2010

Facciamo subito delle premesse.

Symantec Endpoint Protection (per gli amici SEP) è un software NON destinato agli utenti cosidetti consumer. Tale fascia è coperta dalla gamma NORTON. Questo è un blog destinato ad utenti consumer, non certo ad amministratori di sistema di aziende. Detto questo, può capitare che anche piccole imprese acquistino licenze SEP senza essere magari guru informatici o può darsi il caso che tali licenze siano disponibili per l’acquisto a prezzi vantaggiosi ad utenti privati che lavorano magari in aziende dove tale piattaforma è in uso. Ecco, io parlo a loro, cercando di aiutarli nel momento in cui non riescono ad installare il programma e leggono questo messaggio:

Installation check failure.  Symantec Endpoint Protection can’t be installed on this computer.. An error occurred while running the InstallationCheck tool for “Symantec Endpoint Protection”. Try running the tool again..

Il problema è di facile soluzione al 95% dei casi e dipende dal software usato per la decompressione del pacchetto Symantec Endpoint Protection.zip. NON utilizzate unzip via linea di comando, NON utilizzate The Unarchiver (che amo, tra l’altro), NON utilizzate nient’altro che non sia l’utility di decompressione inclusa nel vostro MAC (Archive Utility). Il risultante pacchetto .mpkg sarà installato senza problemi.

Per il restante 5% dei casi? Controllate che la vostra versione sia effettivamente supportata ( Document ID: 2010031717331048 della KB di Symantec) Provate a fare una riparazione dei permessi da utility disco, al limite anche un ripara disco.

Date infine un’occhiata all’applicazione Console nella vostrà cartellina utility e controllate se nel log c’è qualcosa di sospetto.





Led Rosso nell’uscita audio del Mac Book Pro

8 02 2009

Tempo fa scrissi un post su come aggiustare il file di configurazione di Alsa su Ubuntu installato su MacBook Pro. Ciò generò i commenti di un utente Apple con un curioso problema. In ambiente Mac Os, non aveva più l’audio disponibile dopo aver utilizzato delle cuffie. Contestualmente, si era acceso un LED rosso nell’uscita audio. Il problema è abbastanza diffuso (seppur inconcepibile). La soluzione è fondalmente lasciata all’inventiva. Googlando si trova chi ha risolto solo inserendo e rimuovendo il jack delle cuffie, chi soffiandoci dentro, chi infilandoci dentro uno stuzzicadenti ad ore 6 o ore 12. Il concetto è che da quelle parti, dentro il connettore cuffie si trova un piccolo switch che attiva l’uscita audio digitale e così il volume non è più normalmente disponibile. La soluzione è perciò esplorare l’interno di tale connettore lungo tutta la sua circonferenza con un qualcosa di sottile ma non pericolosamente acuminato (uno stuzzicadenti pare l’utensile tecnologicamente più avanzato!) . Il led si spegne e tutto torna alla normalità.





Un software per Euro 2008.

9 06 2008

Ci siamo! Manca poco al debutto dell’Italia!! La febbre da Europeo è al culmine e ci vuole assolutamente un software che ci aiuti a monitorare tutti i risultati e i gironi, dotato di un calendario e possibilmente che si aggiorni via web semplicemente con un click. Insomma, ci vuole Euro2008. Disponibile per Win, Mac e Linux.

E’ il programma di Pier Luigi Covarelli, che già sviluppò Germany2006. E’ gratis anche se le donazioni sono ben accette!

Disponibile in Italiano ed in Inglese!





Skitch, altro che Paint!

16 05 2008

Chi usa il Mac sicuramente si sarà spesso chiesto come supplire alla mancanza di un semplice programmino come il Paint di Windows, che più di una volta può tornare utile. E chi usa il mac, da Tiger in poi, conosce Comic Life, un’applicazione non indispensabile ma simpaticissima. Gli stessi autori hanno sviluppato Skitch, un applicativo in pieno stile mac, che si integra perfettamente, vi mette a disposizione uno spazio per l’hosting e la condivisione delle vostre immagini insieme ad un’altra manciata di possibilità in una veste grafica intuitiva e accattivante.
Qui c’è un video dimostrativo delle potenzialità di Skitch.





Il Mac e l’incubo del visualizzatore d’immagini mancante

9 03 2008

Non faccio mistero che odio notevolmente Windows. Tuttavia il SO piu’ diffuso del mondo non è tutto da buttare. D’altra parte i suoi concorrenti, spesso mille miglia avanti e preferibili sotto milioni di punti di vista, hanno indiscutibili talloni d’achille. Prendiamo il Mac. Sistema completo ed autartico per antonomasia, bello da vedere e facile da usare. Eppure non ha mai integrato una funzione tanto sciocca quanto comoda come il visualizzatore d’immagini di Win. So bene che esistono mille modi diversi per visualizzare il contenuto di una cartella in ambiente mac ( e l’ultimo SO, Leopard, ha esteso la funzione coverflow di iTunes anche all’esplorazione dei file). Ma Win, in quanto padrone del mercato del mondiale, ha creato determinati standard e di conseguenze determinate esigenze. Per esempio, il poter visualizzare tutte le immagini di una cartella semplicemente cliccando su una di esse. Il Mac, incredibilmente, è sempre stato sordo a questa particolare seppur semplice necessità. Ma, andando al sodo, la soluzione è Justlooking, un programmino che si integra perfettamente con il finder e che fa, ne più ne meno, quello che ci si aspetta da un visore per le immagini. L’interfaccia è in pieno apple style, va d’accordo con Anteprima, è freeware e si scarica da qui!








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: