Aggiornamenti Firmware per Samsung Galaxy S (senza Kies)

3 01 2011

Visto che da più parti sento voci di problemi vari inerenti a Samsung Kies, volevo segnalare che il Firmware 2.2.1  FROYO.XXJPY (che io sappia, l’ultimo) fornisce finalmente l’opzione di scaricare aggiornamenti in modo autonomo, utilizzando una funzione brillantemente chiamata “Software Update” (home>settings>about phone). Per chi non riuscisse ad aggiornare alla 2.2.1 tramite KIES segnalo la famosa risorsa Samfirmware. Il sito richiede registrazione e mette a disposizione tutti gli ultimi firmwares ( anche quelli non ufficiali). Il flash delle varie ROMs si fa con utilities scaricabili dal sito stesso. Ovviamente ricordate che esiste sempre il rischio di disastri (bricking) o reset dei dati personali quindi almeno un backup è d’obbligo.





Arriva Froyo su Samsung Galaxy S I9000 (tra poco)

16 10 2010

Oggi (16-10-2010)  è comiciato un tam tam inarrestabile di notizie sulla tanto attesa release dell’upgrade firmware per il Samsung S. Il rilascio avverrà scaglionato. Pare che in Europa si parta dagli stati Nordici per poi passare al resto delle nazioni europee. Al momento ( io scrivo dall’Inghilterra) non è ancora disponibile ma l’attesa dovrebbe essere minima. Quindi connettete il vostro Samsung al quel trabiccolo di software che è il Samsung KIES e verificate se il tanto atteso Froyo è arrivato!





Come bloccare un aggiornamento in Ubuntu: la blacklist.

4 06 2008

Se vi capita di scoprire che un aggiornamento è incompatibile in qualche modo con la vostra configurazione fatta ad hoc e volete bloccarlo senza che vi rompa le uova nel paniere, un sistema c’è. Anzi, ce se sono due (almeno).

1. Via Synaptic. Aprite il vostro package manager e, nella sezione dei pacchetti installati ma aggiornabili, scegliete quelli indesiderati. Quindi dal menù package, scegliete lock. I guastafeste compariranno in una sezione denominata Pinned e se ne staranno lì senza nuocere.

2. Via apt-get. Da terminale editate il file /etc/apt/apt.conf.d/50unattended-upgrades. Ecco il mio:

lolleus@lolleus-box:~$ cat /etc/apt/apt.conf.d/50unattended-upgrades
// Automaticall upgrade packages from these (origin, archive) pairs
Unattended-Upgrade::Allowed-Origins {
“Ubuntu hardy-security”;
// “Ubuntu hardy-updates”;
};

// List of packages to not update
Unattended-Upgrade::Package-Blacklist {
// “vim”;
// “libc6”;
// “libc6-dev”;
// “libc6-i686”;
};

// Send email to this address for problems or packages upgrades
// If empty or unset then no email is sent, make sure that you
// have a working mail setup on your system. The package ‘mailx’
// must be installed or anything that provides /usr/bin/mail.
//Unattended-Upgrade::Mail “root@localhost”;

La doppia slash (//) in questo caso serve da commento (io non ho nulla in blacklist). Aggiungete quindi il nome esatto del vostro pacchetto senza // davanti se volete che eventuali aggiornamenti via apt ignorino quel dato programma.








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: